DINTORNI - Camping Valentina- Area Sosta Camper

Vai ai contenuti




Dintorni luoghi da visitare


"da anni, offriamo ai nostri clienti le migliori soluzioni per le vacanze"



La provincia: Fermo
Dal litorale Adriatico ai Sibillini, si estende il territorio della Provincia di Fermo, popolato da ben quaranta comuni: i castelli dell’antica Marca fermana. Lungo le valli principali, Valtenna, Valdete e Valdaso, un’agricoltura varia e ordinata e il fervore delle moderne produzioni industriali esprimono il carattere degli abitanti, laboriosi, creativi, tenaci. Antica colonia romana, poi signora di castelli e città di studi, oggi capoluogo di importanti distretti produttivi. Le piscine romane, il duomo, la piazza rinascimentale, il teatro dell’Aquila ne narrano la lunga e nobile storia. Sin dal 998 d.C. è attestata dalle fonti storiche l'esistenza a Fermo della "Cavalcata dell'Assunta" da svolgersi una volta l’anno: il 15 di agosto.  Il Palio dell'Assunta è una antica manifestazione che si svolge annualmente nella città di Fermo. Si incentra sull'omonima Cavalcata dell'Assunta. È considerato il Palio più antico d'Italia, da non perdere.

Porto San Giorgio
Porto San Giorgio è una città situata sulla fascia costiera delle Marche e appartiene alla provincia di Fermo. Confina da tre lati con il comune di Fermo, a est è bagnata dal mare Adriatico.
Chiesa di San Giorgio, del XIX sec. che ospita una copia del Polittico di Porto San Giorgio di Carlo Crivelli.
Chiesa delle Anime Sante, del XVII sec.
Teatro comunale, edificato nel 1815 e affrescato nel 1910 da Sigismondo Nardi.
Rocca Tiepolo, che prende il nome dal Governatore di Fermo Lorenzo Tiepolo, che la fece costruire nel 1276 per difendersi dai pirati saraceni. L'interno, restaurato di recente e conservato in discrete condizioni, ospita un teatro all'aperto ove si svolgono concerti ed altri eventi culturali.
Ville in stile liberty.
Piazza San Giorgio.
Centro antico denominato "Castello", circondato da mura restaurate di recente, con tre torri merlate e un camminamento illuminato.


Torre di Palme
Torre di Palme è una frazione del comune di Fermo, nella provincia omonima. Fu comune autonomo sino al 1877, quando era incluso nella provincia di Ascoli Piceno, cui continuò ad appartenere con il suo capoluogo, finché quest'ultimo non divenne a sua volta sede provinciale (2004). Sorge a 104 m s.l.m. a ridosso del mare Adriatico, e ha una popolazione di 272 abitanti. È un borgo medievale che conserva interamente l'antico incasato e, costituendo un punto elevato molto vicino al mare, gode di una notevole veduta panoramica sul litorale marino, in corrispondenza della vicina frazione di Marina Palmense e dell'Autostrada A14 che la costeggia
Nella Chiesa di Sant'Agostino è conservato un polittico di Vittore Crivelli e una tavola di Vincenzo Pagani

Santuario Madonna dell'Ambro
Il Santuario della Madonna dell'Ambro si trova in territorio di Montefortino, sorge isolato tra i monti e prende il nome dal vicino torrente Ambro, affluente del Tenna. Alle origini del culto mariano in questo luogo è un'apparizione, narrata in una lapide dietro l'altare della Madonna. Il Santuario prende il nome dal vicino torrente Ambro, affluente del fiume Tenna, che proprio lì affianco scorre e che, nelle calde giornate estive, dona una piacevole sensazione di freschezza.  E’ chiamato anche la “Piccola Lourdes dei Sibillini” per la grande somiglianza che ha con il grande santuario situato in Francia e le “coincidenze” che in qualche modo li lega.

L'eremo di San Leonardo
L’Eremo di San Leonardo sorge su un vasto pianoro, tra il Monte Sibilla ed il Monte Priora, circondato da una fitta vegetazione di tassi, aceri e faggi. Ricostruito sui resti di quello che era un antico monastero fondato dai seguaci di San Benedetto, l’origine del nome Monte Priora deriva da Priore, colui che, all’interno del monastero, era la guida ed aveva il compito di dirigerlo ed amministrarne i beni. Dislivello m 278 - Periodo Consigliato: Da metà Aprile fino a Dicembre (in assenza di neve per pericolo valanghe)

Il lago di Pilato
Il Lago di Pilato è uno specchio d’acqua situato sul Monte Vettore, nel massiccio e nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini ad una quota di 1.941 m s.l.m. È conosciuto e spesso definito “il lago con gli occhiali” per la forma dei suoi invasi complementari e comunicanti nei periodi di maggiore presenza di acqua. Il lago è nelle Marche, ma a meno di un chilometro dal confine umbro, racchiuso in una stretta  valle glaciale a nord della cima principale del massiccio. È l’unico lago naturale delle Marche e uno dei pochissimi laghi glaciali di tipo alpino presenti sull’Appennino.

Le Gole dell’Infernaccio
o semplicemente Infernaccio, sono delle gole naturali formate dal fiume Tenna. Queste si trovano nel comune  di Montefortino in provincia di Fermo, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e sono tra le gole più suggestive dell’Appennino umbro-marchigiano.

RICHIESTA INFORMAZIONI

Area sosta camper
Via Nazionale nr 15, 63900 Lido di Fermo - Fermo
Tel: 0734-649351  
Email: info@campingvalentinasostacamper.it

VALENTINA Camping
Lungomare fermano nr 2, 63900 Lido di Fermo - Fermo
Tel: 0734-642365
Fax: 0734-640752
Email: valentina@camping.it

Periodi invernali
Tel:335-6447029
Tel:0734-642837






















COME RAGGIUNGERCI
___________________________________________________________

L'AREA SOSTA: COORDINATE GPS:43°12'01.6'N- 13°47'05.77''E - Via Nazionale nr 15- Ss16-Lido di Fermo (Fm)

IL CAMPING: Camping Valentina Via Lungomare Fermano nr 2 -63900 Lido di Fermo (FM)- Marche -Italia
Al camping si arriva:
da sud, uscendo dalla A14 al casello di Fermo-Porto San Giorgio e imboccando il Lungomare, dopo la rotatoria, poco più a nord.
da nord uscendo dal casello di Porto Sant'Elpidio immettendosi sulla S.S. 16 e proseguendo fino al bivio per Lido di Fermo (circa 12 Km.) al Km. 335.

Torna ai contenuti